Scopriamo insieme le differenze tra abito sartoriale e abito su misura

Nel mondo della moda, molto spesso i profani confondono il concetto di abito sartoriale, con quello di capo su misura. Tale confusione, anche semplicemente a livello terminologico, determina nei potenziali acquirenti una profonda incertezza negli acquisti, che, senza il consiglio degli esperti di settore, potrebbero poi rivelarsi sbagliati. I professionisti del Filo di Fate conoscono bene l’importanza di una corretta dicitura e, ogni giorno, aiutano il cliente a comprendere meglio le caratteristiche di ciascuna proposta presente in atelier, per permettere al cliente di soddisfare appieno le proprie necessità. Non si tratta solo di lavoro, ma di passione ed impegno, messi a servizio dei non intenditori, che all’interno della sartoria trovano un team affiatato e coinvolgente, con la sola ed unica missione di realizzare i desideri. In quest’ottica, conoscere quali siano le differenze tra un abito sartoriale ed uno su misura potrebbe agevolare di molto il compito affidato agli artigiani dell’abbigliamento.

La singolarità

Quando si fa riferimento ad un capo di natura sartoriale, tutto ruota attorno al concetto di singolarità. Nello specifico, un abito di sartoria è un vestito che è stato prodotto singolarmente, un pezzo alla volta. Alla fine della realizzazione, questo può essere venduto all’interno dell’atelier stesso, contrassegnato da una taglia di riferimento. Il vantaggio di un simile capo risiede nella cura con cui lo stesso è stato realizzato, sicuramente diversa da una produzione cosiddetta in serie. In questo secondo caso, infatti, i numeri e la quantità spesso surclassano la qualità del materiale e della lavorazione, in favore di un prezzo maggiormente competitivo sul mercato. Nonostante l’indubbia qualità, è bene ricordare che la vendita dei due prodotti, però, avviene esattamente allo stesso modo, poiché il cliente dovrà misurare il capo e verificare che la taglia calzi perfettamente. Esiste, dunque, la possibilità che l’abito sartoriale non valorizzi la figura, vanificando l’effetto desiderato. Proprio perché non si tratta di un abito su misura, questo potrebbe anche accadere.

L’unicità

Quando si parla di abiti su misura, la situazione è sicuramente diversa. Infatti, un capo può definirsi su misura solo se realizzato sulle misure fisiche del cliente. In questo secondo caso, dunque, il lavoro inizia con un’importante fase preliminare, che è proprio quella in cui il professionista procede alla misurazione di tutte le parti del corpo interessate. Rispetto all’abito di sartoria, questo avrà il vantaggio di essere praticamente cucito addosso al committente, garantendo una vestibilità a dir poco perfetta. Per tali ragioni, in vista di cerimonie importanti ed occasioni particolari, sempre più persone si affidano agli artigiani della sartoria, perché realizzino un capo che risponda perfettamente a tutte quelle caratteristiche che difficilmente si riscontrano in un vestito prodotto in serie. Da anni nel settore, Filo di Fate può contare sull’esperienza e la professionalità di un team preparato e disponibile, che realizza abiti su misura per uomo e donna. Se anche tu hai necessità di un capo di questo genere e desideri informazioni dettagliate su tempi e costi, non esitare a contattare l’azienda o a venirci a trovare presso la nostra sede: ci trovi in Via Stazione a Nembro, in provincia di Bergamo.